PAGINE DI CLASSE

APRILE/GIUGNO 2017 NUMERO 3 ANNO I

Scuola Amica: “Io come Tu”

di Maria Corriere

"Come la schiavitù e l'apartheid, la povertà non è naturale. Sono le persone che hanno creato la povertà e che hanno sopportato la povertà e sono le persone che la sconfiggeranno. E sconfiggere la povertà non è un gesto di carità. È un gesto di giustizia. È la protezione di un diritto umano fondamentale, il diritto a una vita decente e dignitosa". Nelson Mandela

Anche quest’anno, la nostra scuola ha aderito al progetto “ Scuola Amica” promosso dall’ Unicef. L’argomento trattato scelto dalla nostra classe è stato: “ La povertà minorile”. 

Molto spesso associamo la povertà dei bambini e delle famiglie ai Paesi più poveri del mondo.329eb92c6c80942218824d0653184e6b

Ma cosa significa povertà minorile in un paese come l’Italia? Purtroppo anche nel nostro Paese non è raro che ci sono minori privati dei bisogni primari: cure sanitarie adeguate, condizioni abitative decenti e una sana e corretta alimentazione.

Per questo motivo l’UNICEF, rilancia la sua campagna "IO come TU" per richiamare le istituzioni e sensibilizzare tutte le persone grandi e piccoli come noi su questo  tema così importante affinchè ogni essere umano  goda dei diritti che fanno parte  della Convenzione ONU sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza. Infatti tutti i bambini devono avere la possibilità di essere curati, istruiti, di avere cibo, alloggi e tutto ciò che necessita per condurre una vita sana. Pertanto anche noi abbiamo preso parte a questa iniziativa sociale, esprimendo il nostro contributo con un testo ritmato da una musica rap che vogliamo far conoscere.

"Come la schiavitù e l'apartheid, la povertà non è naturale. Sono le persone che hanno creato la povertà e che hanno sopportato la povertà e sono le persone che la sconfiggeranno. E sconfiggere la povertà non è un gesto di carità. È un gesto di giustizia. È la protezione di un diritto umano fondamentale, il diritto a una vita decente e dignitosa".    

                                                                                                                                                                 Nelson Mandela

La rivoluzione dei bambini- UNICEF- La povertà minorile

RAP “Io come Te”

Scusateci signori, scusate dirigenti ma abbiamo un tappo in gola e lo buttiamo fuori… 14422717-misti-i-bambini-che-ballano-etnici-disco-dj-Archivio-Fotografico Il mondo come è fatto è proprio tutto matto vogliamo avere tutti un po' del vostro tutto.   Con le vostre corone decidete invano perchè non sapete che fuori il mondo è strano noi siamo bambini, ma non siamo stupidini i torti li vediamo e purtroppo li sopportiamo.   Famiglie in povertà, parenti in povertà poche scuole per imparare, poco cibo per mangiare milioni di bambini vengono sfruttati a lavorare.   Beata giovinezza, beata giovinezza ma se il lavoro manca, male noi viviamo. È tutto ingiusto, è tutto ingiusto lo diciamo bello e tondo che la povertà deve sparire dal mondo   Non vogliamo fatti falsi, ma vogliamo fatti veri per tutti noi bambini uguale libertà per tutti noi bambini stessa umanità.   Io come Te, Tu come Me Io come Te, Tu come Me                                                                                                            8byfJ68KOdZHRMyTJ5q8u0efIgo                                                                Per tutti noi bambini il diritto di imparare per tutti noi bambini il diritto di mangiare per tutti noi bambini il diritto di parlare  Io come Te, Tu come Me Io come Te, Tu come Me per tutti noi bambini uguale felicità per tutti noi bambini stessa parità Io come Te, Tu come Me Io come Te, Tu come Me

 Alunni classe 4^Scuola Primaria plesso "Neviera"